Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up

La scuola che ancora non c’è

 

La scuola risulta uno degli ambienti più resistenti alle trasformazioni che hanno investito tutti i settori della società contemporanea. Il volume ne indaga le ragioni partendo da un breve excursus che analizza caratteristiche e obiettivi originari dei sistemi scolastici dei paesi occidentali, attraverso una lettura dello sviluppo del modello scolastico secondo uno schema tayloristico. Pur avendo esaurito la sua funzione storica, questo modello continua ancora oggi a definire i criteri della didattica, delle tecnologie e delle architetture scolastiche, rivelandosi tuttavia sempre più inadeguato e lontano dalle nuove generazioni di studenti.

 

Giovanni Biondi, è stato presidente di INDIRE e chairman di European Schoolnet

 

Casa Editrice: Carocci, 2021

 

 

Perché è un libro importante per un formatore?

 

Sulla sua crisi innescata dall’avvento delle nuove tecnologie digitali oggi grava anche il recente bilancio dell’esperienza emergenziale provocata dalla pandemia. Il processo di innovazione deve pertanto subire un’accelerazione e investire tutte le dimensioni del modello scolastico, mediante un ripensamento del tempo e dello spazio, degli strumenti e dei linguaggi, che favorisca anche una nuova rappresentazione delle conoscenze in linea con il nostro tempo. Per centrare l’obiettivo, la scuola deve completare il percorso dell’autonomia e diventare pienamente padrona dei suoi mezzi e delle sue risorse.

Autore

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

it_ITItalian