Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up

In questo numero: aprile 2024

Aprile ci porta la primavera e una splendida notizia per AIF.
Vicini al traguardo dei 50 anni dell’Associazione Italiana Formatori, abbiamo una Presidente.
Una donna che abbiamo conosciuto nel ruolo di vicepresidente in questi ultimi anni. Una persona esperta, attenta, capace di ascoltare, capace di organizzare, che ha seguito la rivista FOR e la rivista Learning News con attenzione e competenza, sempre presente agli eventi importanti di AIF.

Benvenuta alla Presidenza di AIF Beatrice Lomaglio.
A te e ai due vicepresidenti, Cristina Marino e Mario Vitolo (che avrà il privilegio e l’onore di vivere questa esperienza con due importanti donne della formazione) dalla redazione di AIF Learning News, un augurio di buon lavoro, di armonia e costruttività.

In questo numero

Savatore Cortesiana, formatore pubblico e responsabile nazionale del gruppo AIF P.A. ci scrive per illustrare l’anteprima dell’annuale Convegno Nazionale di AIF P.A. e Premio Basile per i migliori progetti formativi. Quest’anno, la XXa edizione del Convegno e XXIIa del Premio Basile sarà ospitata a Genova, il 16, 17 e 18 maggio, per la seconda volta dopo diversi anni in questa splendida città di mare. I contenuti del Convegno sono, come sempre molto sfidanti, il titolo recita così: “Valori, competenze e tecnologie per la formazione nella P.A.: comprendere il presente per migliorarlo”.
Un ambizioso ruolo per i formatori pubblici che desiderano partecipare alla sfida per una pubblica amministrazione efficiente e vicina ai cittadini in un Paese migliore.

Gianfranco Marotta, esperto nei processi formativi, orientamento scolastico e professionale, sicurezza sul lavoro e management aziendale propone una tematica importante e attuale, la formazione degli insegnanti che si occupano di ragazzi e ragazze con bisogni speciali. È davvero cruciale poter dare a tutte/i le e gli insegnanti impegnati con ragazzi e ragazze dai bisogni speciali un accesso alla formazione e alla possibilità di confrontarsi e stare in rete. Con la formazione a distanza e con tutte le sue recenti evoluzioni si può uscire dalla solitudine per ritrovarsi sempre aggiornati in una comunità viva.

Competenze! Si sente sempre parlare di competenze, nel linguaggio tecnico si parla di soft skills e hard skills o competenze tecniche. Le ultime sono ricercate e ambite, le prime sono considerate importanti ma…
Di questa dicotomia e del necessario superamento scrive Beatrice Testa che si occupa di progettazione, gestione, rendicontazione di progetti formativi. Partendo da una corretta e puntuale analisi del fabbisogno si potranno identificare i veri fattori strategici necessari ad una efficace formazione in cui le diverse competenze, soft e hard si presentano con la stessa importanza. Non dimentichiamo, comunque, che è più facile formare una persona dal punto di vista tecnico (e la tecnica evolve e si modifica continuamente) che colmare gap comunicativi e far emergere soft skills in chi le ha poco sviluppate.

Ancora la scuola, così importante e così poco vista, così nominata e così poco al centro di progettualità. Giuseppe Caramma esperto di storia contemporanea, storia dei sistemi educativi e storia del cinema racconta la scuola rappresentata nel cinema italiano. “Il sistema scolastico emerge deformato dalla macchina da presa …” scrive l’autore, che ci conduce ad una accattivante e piacevole analisi e ad un confronto con la rappresentazione della scuola nel cinema e dove affronta il tema del percorso cinema-educazione. Questa relazione, che sia osservata con lo sguardo della produzione di film o per l’utilizzo di questi ultimi a fini “educativi o istruttivi”, si presenta e resta una relazione complessa, dando luogo a molte visioni della realtà.

Chiudiamo con un articolo di Elisa di Donfrancesco, Hr Trainer & Learning Specialist, Instructional Designer, membro del Consiglio direttivo AIF ER che ci illustra un interessante webinar organizzato dalla delegazione Emilia-Romagna dal titolo: “Learning Sciences & Digital Tecnologies”: esplorando il rapporto tra nuove tecnologie e processi educativi.
Il tema è raccontato da docenti e dottorandi ed è centrato sull’esperienza di un dottorato di ricerca di interesse nazionale a cui collaborano ben 32 atenei con lo scopo di “sottrarre le tecnologie al tecnicismo, per restituirle ad una visione globale, profondamente umana, del mondo e delle tecnologie stesse”. Un’operazione di umanizzazione della tecnologia, estremamente importante e interessante in questa fase di impatto, non privo di rischi e timori, con l’intelligenza artificiale generativa.

Buona lettura!

 

Anna Malaguti

Coordinatrice editoriale di Learning News. Formatrice ed esperta di processi organizzativi, coach, praticante di mindfulness qualificata al 1° livello MBSR. Dal 2011 al 2016 presidente di delegazione AIF Veneto. Fino al 2021 responsabile del Servizio Formazione del Comune di Venezia e nel gruppo nazionale AIF PA, ora posso dedicarmi ai miei interessi e passioni.  

E-mail: aiflearningnews@gmail.com

Autore

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*