Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up

In questo numero: maggio 2022

Learning News maggio 2022…ed il maestro giusto 

Si può adattare l’approccio alla complessità all’interno delle PMI? Daniela Cevenini risponde a questa domanda in “Allenare il pensiero complesso. Un intervento nella PMI” focalizzandosi sulla possibilità di tradurlo in azioni formative adatte alla struttura e alla cultura di questo tipo di realtà.

In “ACA: una nuova possibilità educativa e didattica che parte dal corpoHaidi Segrada ci porta alla scoperta del metodo ACA, acronimo di Ascolto, Comunicazione ed Azione. Una metodologia nata dall’esigenza di fornire concretamente, ai bambini, la possibilità di vivere esperienze sensoriali e motorie per sviluppare una capacità d’azione e di consapevolezza mirata e finalizzata. 

Nel numero di marzo 2022, Dario D’incerti si soffermava su cinema, spazio fisico e apprendimento. In questo numero Vittorio Canavese amplia lo sguardo sul tema portandoci, attraverso “Tempi e temi del cinema documentario. Un linguaggio per la formazione”, a ragionare sul cinema del reale e la sua visione del tempo.

Vivaldo Moscatelli ci racconta le iniziative che sono state attivate da AIF in un settore specifico. Con “Gruppo scuola: un impegno che si rinnova” ci vengono presentati il gruppo stesso, la Comunità di Pratica dedicata alla Scuola, l’idea di un Comitato Scientifico di prossima realizzazione e i progetti legati ad eventi nazionali. 

 

Il maestro giusto, di Gianni Rodari

È per ringraziare Paolo Macchioni che pubblichiamo “Come sono diventato formatore”, in cui lo stesso autore ci racconta le sue più significative esperienze di apprendimento. Spesso si ignora l’importanza di trovare, sul proprio cammino, una persona meritevole di stima che sappia essere un compagno di viaggio attento e stimolante.
Paolo ha concluso, dopo anni, la sua attività di redattore di Learning News, rimanendo un amico della rivista. La sua competenza e professionalità hanno contribuito in maniera importante a fare crescere Learning News. Grazie Paolo!

Basta poco per perdersi lungo il percorso scolastico o per prendere una strada senza via d’uscita. Abbiamo tutti e tutte bisogno di trovare il maestro giusto, che comprenda le nostre potenzialità e sappia coltivarle al meglio.
Pensiamo a coloro che lo sono stati per noi e prendiamoci un momento per mostrargli tutta la nostra gratitudine, perché è grazie a loro se siamo riusciti a crescere come meritavamo.

Il Maestro giusto

C’era una volta un cane
che non sapeva abbaiare.
Andò da un lupo a farselo spiegare.
Ma il lupo gli rispose
con un tale ululato
che lo fece scappare spaventato.

Andò da un gatto, andò da un cavallo,
e, mi vergogno a dirlo,
perfino da un pappagallo.

Imparò dalle rane a gracidare,
dal bove a muggire,
dall’asino a ragliare,
dal topo a squittire,
dalla pecora a fare “bè bè”,
dalle galline a fare “coccodè”.

Imparò tante cose,
però non era affatto soddisfatto
e sempre si domandava
(magari con un “qua qua”):
“Che cos’è che non va?”.

Qualcuno gli risponda, se lo sa.
Forse era matto?
O forse non sapeva
scegliere il maestro adatto?

 


Matteo Zocca

Coordinatore editoriale di Learning News. Formatore e consulente allo sviluppo individuale ed organizzativo. Si dedica allo studio e all’applicazione delle metodologie esperienziali, con una passione particolare per le nuove tecnologie.    

E-mail: aiflearningnews@gmail.com

Autore

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
*